Lo Scrigno dei Saperi

Il nuovo progetto della rete di Ecomondo

scrigno

Al giorno d’oggi si assiste a un adeguamento delle società ad un sistema produttivo, culturale ed educativo.
Il risultato di questo processo è stato la graduale scomparsa o la profonda alterazione dei principali elementi caratteristici della cultura e delle tradizioni delle comunità.

La musica, le danze, i canti, ma anche le attività manuali e artigianali sono tutti elementi tipici di culture e tradizioni, che hanno perso buona parte dell’antico significato e funzione, risultando quindi sempre meno conosciuti e praticati.

Da tali premesse nasce il progetto “Lo scrigno dei saperi”, che può essere definito come un insieme di interventi organici e coerenti nei settori dell’educazione e della conservazione ambientale, culturale e sociale. Un percorso che punta ad una concreta valorizzazione della storia collettiva.

Obiettivi del progetto

La sfida è quella di creare un ponte ideale tra passato e futuro. Dare, comunicare, consegnare agli altri, questo è il significato del verbo latino tradere, da cui deriva la parola italiana “tradizione”. Un recupero della memoria inteso, quindi, non come una dipendenza dal passato, ma come la chiave di una comunità che ha la possibilità di diventare più ricca grazie allo scambio intergenerazionale e interculturale tra le generazioni, i paesi e le etnie.
“Lo scrigno dei saperi” è quindi un contenitore di cose preziose, come la conoscenza, unita a uno stile di vita sano, naturale e sostenibile. E’ una “piazza” animata, dove si scoprono antichi saperi e prendono vita vere e proprie botteghe artigiane. In questo contenitore trovano posto diversi spazi aperti in una sorta di continuo work in progress, con un’area dedicato ai bambini e alle famiglie.

Azioni del progetto

Il programma prevede quindi un calendario ricco di appuntamenti, laboratori, workshop, conferenze ed eventi così articolato:

1. “La salute è servita: alimentarsi in modo sano, tra cultura e tradizione
Alimentazione naturale – Ricette della tradizione – Prodotti genuini – Scambi interculturali – Scambi intergenerazionali

2. “
Vivere bio in una casa naturale
Casa green – Arredamento – Vernici naturali – Materiali naturali – Detergenti naturali – Terapie dolci – Saponi e cosmetici naturali – Orto – Compostaggio domestico.

3. “Questo lo faccio io!
Autoproduzione – Falegnameria – Energie rinnovabili – Oggetti in feltro – Cucito – Maglia – Orto sul balcone

4. “Qui si crea: arte e idee in libertà
Musica – Ballo – Canto – Arte – Artigianato – Riciclo

5. “La piazza dei bambini
Laboratori di fiabe – Riciclo – Giochi di una volta – Giochi dei popoli – Giochi di strada